BLOOMRIOT > Visto > Bong Joon-ho una monografia

Bong Joon-ho una monografia

il nuovo che viene dalla Corea

Bong Joon-ho, .    

Registi > Bong Joon-ho nasce nel settembre 1969 e si laurea in scienze sociali alla Yonsei University.
Nel 1995 realizza il corto in 16mm White Man, premiato al Shin-young Youth Movie Festival. Lo stesso anno completa gli studi presso la Korean Academy of Film Arts. Il suo corto di diploma, Incoherence, rivela già la sua visione nera e nel contempo umoristica della società coreana, che si tradurrà nelle opere successive in satira pungente del suo paese e delle sue contraddizioni.
Nel '97 lavora come aiuto regista in Motel Cactus di Park Ki-yong e nel 2000 dirige il suo primo lungometraggio, Barking Dogs Never Bite. Commedia nera dai risvolti inquietanti, con solo un vaghissimo senso di speranza nel finale, il film vince il premio nella categoria giovani registi al Hong Kong International Film Festival e viene invitato presso numerosi festival internazionali.
Comincia ad evidenziarsi già in questo lavoro, per la verità girato in maniera molto accurata e con una certa originalità nella rappresentazione, la critica al malessere della società coreana. La Corea è raccontata con disincanto e nel contempo con un desiderio di affrancamento che trapela vagamente nel finale, ma che non basta certo a cancellare il senso di rassegnazione per un’impossibilità alla realizzazione che mina il cuore, non solo delle persone ma dell’intero paese.
Nel 2002 recita un cameo nel riuscitissimo No Blood no tears di Ryoo Seung-wan.
La consacrazione come regista arriva nel 2003 con Memories of Murder, basato sulla vera storia del primo serial killer coreano, straordinario successo di pubblico e critica che gli vale, tra gli altri riconoscimenti nazionali ed internazionali, il premio come miglior regista dell'anno.
All'inizio del 2004 realizza due lavori in digitale partecipando a progetti collettivi quali Twentidentity con Sink & Rise e soprattutto Digital Short Films by Three Filmmakers insieme a Sogo Ishii e Nelson Yu Lik-wai con il notevole Influenza.
Dalla metà del 2004 si impegna nella preparazione del suo nuovo progetto, l'ambizioso e costoso The Host, uscito nell'estate del 2006. Si tratta di un ottimo eco-vengeance che mescola bene la critica sociale con i temi ecologici. I personaggi sono ben tratteggiati e la storia, raccontata con amore e con mano ferma e intenti chiarissimi, risulta ben equilibrata nel bilanciare la critica alla società e la commozione per la sorte del pianeta e delle sfortunate creature che sono vittima prima ancora che carnefice delle sciagurate politiche internazionali, le quali allontanano sempre di più la possibilità di un recupero della salute del pianeta.
Al momento è al lavoro nel progetto collettivo Tokyo, per il segmento Shaking Tokyo, insieme con Leos Caras con il frammento Merde e Michel Godry con Hiroko & Akira in Tokyo, che dovrebbe vedere la luce nel 2008.

Filmografia
1993 White Man
1994 Frame in My Memory
1995 Incoherence
2000 Barking Dogs Never Bite (Flandersui gae)
2003 Memories of Murder (Sarin-ui chu-eok)
2003 Twentidentity - episodio - Sink & Rise
2004 Influenza
2006 The Host (Gwoemul)
2008 Tokyo - episodio - Shaking Tokyo (in lavorazione)


di: Anna Maria Pelella

Articolo inserito il: 2007-10-31


Bong Joon-ho
Hai del materiale iconografico riguardante questo articolo? redazione@bloomriot.org