BLOOMRIOT > Vissuto > I Tokio Hotel e Bill Kaulitz

I Tokio Hotel e Bill Kaulitz

Quattro bambini tedeschi alla ribalta

, .    

Vissuto Persone >
Nemo profeta in patria.
Traduzione per i rimandati di latino: i Tokio Hotel, gruppo tedesco, sono stati fischiati a Monaco, agli MTV European Awards, prima della loro esibizione. Esibizione che tra l’altro si è conclusa con una doccia scenica atta a simulare il “monsone” di cui cantano con tanta veeemenza.
C’era chi sperava che un jack facesse cortocircuito stecchendo il quartetto, ma purtroppo niente di tutto ciò è avvenuto. Probabile che sarebbero sopravvissuti comunque: la messimpiega di Bill Kaulitz, voce e frontman del gruppo, ci fa credere che sia già sopravvissuto a incidenti simili.

Bill Kaulitz, già! Si è già scritto e detto molto su questa figura, che (se la) suona e (se la) canta praticamente da quando aveva tre anni e si fa fotografare più o meno da altrettanto tempo, perché sarebbe veramente un peccato se si sprecasse qualcosa della sua allure rock svenduta a MTV o presentata al pubblico italiano in occasione del trasgressivissimo Festivalbar.
Il suo esordio è avvenuto, come ogni rocker senza compromessi che si rispetti, presso L’Amici di Maria de Filippi tedesco, a dodici anni cantando It’s raining man. A quei tempi la sua chioma era quasi normale, sembrava una piccola dolce Audrey Hepburn.

Da notare che ho scritto voce. Frontman. Figura.
Aggettivi che non si riferiscono in modo specifico ad un sesso ben definito.
Lo dicono tutti: se Bill fosse una femmina, sarebbe una ragazza esotica e carina. Però dispetto delle apparenze è un ragazzo, e nonostante questo, riscuote un notevole successo tra le neo ribelli, adolescenti che sono appena passate dai Beackstreet Boys ai Finley e hanno voglia di atteggiarsi un po’ a punkettine e cercano nuovi riferimenti estetici.

Dal momento che verso i quindici anni o giù di lì (ma la cosa si può protrarre anche oltre) le fanciulle sono particolarmente soggette a fanatismo, su internet si leggono frasi del genere:“Statisticamente il 90% delle persone crede che Bill Kaulitz sia un transessuale con tendenze al frocio...se sei tra il 10% e non sei un coglione/a deambulante su questa terra e sai che è MASCHIO,copia e incolla questo nella Tua Firma.” o addirittura “BILL è UN UOMO! MA SE X CASO NN LO è ALLORA CONSIDERATEMI LESBICA!!!” con tanto di abbreviazioni da linguaggio di sms. Le dichiarazioni d’amore insomma, fioccano.

A quanto pare hanno anche aperto un “Fan Club del culetto di Bill”, cosa oscena considerando che il povero Bill tende al rachitico, e il suo posteriore non è da meno.
Quello che veramente manca è il “Fan Club del busto oblungo di Bill”. Quello sarebbe veramente interessante.
Potrete parlare di lineamenti delicati, di trucco dark, di capelli da porcospino punk, ma la verità è una sola: Bill è diventato da poco maggiorenne.
Ha le guance lisce come la seta, un gracile corpicino androgino di un diciottenne, persino la voce è quella di una donna! Ma svilupperà… non temete, svilupperà, ma in che modo, Dio solo lo sa.

Va bene, direte voi, ma anche Sid Vicious quando suonava con i Sex Pistols aveva più o meno quell’età; lo si poteva tacciare di tante cose ma di sicuro non sembrava una mammoletta, nonostante sia stato proprio il punk ad eliminare dal rock il machismo.
No anzi, non lo direte perché sapete anche voi che il paragone è quanto meno blasfemo.

Nietzsche l’avrebbe odiato, i neonazisti prima o poi l’accoltelleranno, ma ha avuto il merito di insegnare le basi del tedesco a orde di ragazzine. Gli striscioni recitano grammaticalmente impettiti: “TOKIO HOTEL SIETE I MIGLIORI IN DIESER WELT!!!!!!!!!!!” “ Tokio Hotel für Immer!!!”.
Si potrebbe continuare a lungo su Bill, metà popolazione di internet lo osanna, l’altra metà lo piglia per il culo, ma il destino ci ha giocato uno scherzo crudele che sposta il discorso: Bill ha un gemello!

Si chiama Tom, suona la chitarra con i Tokio Hotel, è uguale a Bill solo che sembra differente ad una prima occhiata perché ha un look diverso. Sempre improbabile, ma diverso.
Fan club sono dedicati ai suoi rasta, al suo incoerente vestiario da rapper tedesco e ai suoi piercing.
Dal momento che non si trucca non sembra effeminato, ma sembra un bambino in dei panni troppo grandi per lui. Il che non è del tutto errato. Ha voglia di fare ghigni cattivi, quelli avranno effetti solo sulle quattordicenni che li hanno votati ai MTV European Music Awards!

I giornaletti per Teenager riferiscono delle sue trasgressioni: fuma sigarette, non mangia verdure, beve Coca Cola e Red Bull, il primo bacio lo ha dato a dieci anni alla stessa ragazza di Bill.
Gli spiritosi potrebbero ipotizzare che la malcapitata era convinta di aver dato due baci alla stessa persona e non un bacio a due gemelli, ma verrebbe subito confutato dal momento che a dieci anni Tom già aveva i rasta e a per essere uguale a Audrey a Bill mancava solo il tubino.

Come spesso accade, bassista e batterista del gruppo sono meramente di sfondo, nemmeno decorativi. Anonimi.
In un certo senso per loro è meglio così, stare in fondo nelle foto. Niente critiche, niente siti a loro dedicati. Beh, forse qualcuno in più che alla loro musica, che in fin dei conti non è neanche tanto male, monsoni compresi.


di: Naima

Articolo inserito il: 2007-11-11



Hai del materiale iconografico riguardante questo articolo? redazione@bloomriot.org