BLOOMRIOT > Letto > I GUERRIERI DELLA NOTTE

I GUERRIERI DELLA NOTTE

Fanucci riedita il grande classico

Sol Yurick, I guerrieri della notte. Fanucci Editore 1965    

Narrativa > Tutti, persiono mia nonna, conoscono I guerrieri dela notte, film di Walter Hill, uscito, se non erro, nel 1977.
Il film è tratto da un libro di Sol Yurick, che fu per qualche tempo assistente sociale delle bande di New York e che nel suo romanzo, ispirato all'Anabasi di Senofonte, racconta il viaggio di una banda, I Dominatori di Coney Island, dal Bronx sino a casa.
Yuorik, che recentemente ha curato la ripubblicazione, racconta come, quando Hill lo ha contattato, avesse già aperto delle trattative con un altro regista, che avrebbe realizzato un film molto più fedele a I Guerrieri. Però Hill offriva molti più soldi. Percui Yurick accettò l'offerta.

In effetti, seppure l'idea tra il film ed il libro è la medesima, le differenze tra le due opere sono abissali.
Anche qui tutte le bande di New York sono invitate, la sera del 4 luglio, nel Bronx da Ismael - nel film, Cyrus - , capo dei Delancey Thrones - nel film, i Riffs, il quale propone di dominare la città. Anche qui Ismael muore (gli spara un poliziotto) e anche qui le bande fuggono.
Ma, a differenza che nel film di Hill, dove tutti danno la caccia ai Guerrieri, accusati dell'omicidio, i Dominatori fanno la loro strada, e l'unica banda che incontrano è quella dei Boriquen Blazers (nel film, gli Orfani) e contrattano il permesso di passare nel loro territorio, ma una sgualdrinella li mette nei guai. Dopo una breve lotta, i Dominatori prendono la ragazza e la portano con sé. Ma solo per un pezzo. Arrivati al treno, uccidono un uomo a coltellate e poi la stuprano in gruppo, abbandonandola.
Le scene di violenza descritte da Yurick sono di tipo diverso rispetto a quelle del film di Hill. Nel libro, i Dominatori sono descritti come bambini. Sono visti in modo piuttosto negativo, frutto dell'ambiente in cui vivono. Sono spaventati, ma fanno i gradassi. Sono straccioni. Si rifanno al mondo militare per cercare una disciplina, ma non sono ineffabili.
La maggior parte di loro (Yurick parteggia per due Dominatori minori, Hinton e Junior, mentre prova evidente antipatia per Hector, che nel film è il protagonista, Swan) è ciò che dovrebbe essere nel pensare comune: cattiva, rabbiosa, predatoria, incapace di controllarsi o di provare ambizioni. Non si sottende che questi criminali siano in realtà più nobili di ciò che appare. Essi sono ciò che essi sono: in preda ai loro appetiti, assassini, stupratori, ladri, razzisti, violenti. Senza alcun tipo di pentimento, alibi o motivazione. Mai.
Il film di Hill è più claustrofobico del libro, c'è un maggior senso di essere braccati.
Il libro propone solo tre scene violente (ma molto crude). Per il resto indaga sulle dinamiche del gruppo, e lo fa senza simpatie. Anche Hinton, il nostro eroe, è colpevole senza appello. L'unica cosa che gli fornisce un alibi è che l'autore ci dà la possivilità di indagare di più sulla sua vita famigliare, tale da farci pensare che, vivendo tra gli animali, il ragazzo non poteva che essere altrettanto animale.

links
wikipedia.org
wikipedia/anabasi

222 pagine
traduzione: Giuseppe Costigliola.

NOTA: il libro è zeppo di fastidiosissimi errori di battitura.


di: KIBIUSA

Articolo inserito il: 2007-11-13


I GUERRIERI DELLA NOTTE