BLOOMRIOT > WebSfera > Promesse modifiche alla Legge Urbani dopo le elezioni europee

Promesse modifiche alla Legge Urbani dopo le elezioni europee

, .    

WebSfera Pillole > Continuano le polemiche in rete sulla legge Urbani ed è annuciato un altro Net Strike contro il sito del ministero dei Beni culturali tra le 15 e le 15.45 del 31 maggio, promosso da i dai Comitati Bo.Bi.
Altre organizazioni, come New Global, criticano la forma della protesta, ritenuta controproducente, pur condividendo le critiche alla legge Urbani.

Nel frattempo il governo promette di modificare la legge subito dopo le elezioni europee, sostenendo che eseista già un accordo generale sulle modifiche da effettuare. Le proposte non sono ancora state depositate, quindi non sono ancora ufficiali.
Facciamo però notare che la correzione di rotta di Urbani (Ministro per i Beni e le Attività Culturali) e Stanca (ministro per l'innovazione), è arrivata dopo le pressioni dei navigatori della rete, dei quali Senatore Fiorello Cortiana si è fatto portavoce, grazie al suo sito web. Questo potrebbe essere un precedente importante per una nuova forma di partecipazione da parte dei cittadini alla vita della Repubblica.


di: J412

Articolo inserito il: 2004-05-31



Hai del materiale iconografico riguardante questo articolo? redazione@bloomriot.org