BLOOMRIOT > G215 > HENRY FORD ERA UN RASTAMAN?

HENRY FORD ERA UN RASTAMAN?

Alla ricerca della vera identità di Henry T. Ford. Scoprite come il padre della catena di montaggio fosse in realtà un Rastaman!

, .    

G215 > Henry Ford era un Rastaman?
Sembra di sì. Nonostante sia passato alla storia come uno dei primi “pratici” del capitalismo, nonché ideatore dell’alienante Metodo Fordista di divisione del lavoro (più volgarmente detto catena di montaggio) Henry Ford sognava un mondo di trasporti dominato da vetture naturali composte niente po’ po’ di meno che di canapa!
Unendo infatti passione per la natura ed indubbio fiuto per gli affari, l’imprenditore americano volle ad ogni costo che venisse realizzata una vettura che “uscisse dalla terra”, quasi come una novella Venere di Milo con il cambio a marce.
Per realizzare questo bislacco progetto impegnò nella ricerca fior fiore di ingegneri che nel 1941, dopo 12 anni di ricerca (chissà come ne sono usciti!) diedero forma concreta alla più ecologica delle automobili. La Hemp Body Car era una realtà: interamente composta da plastica in fibre di canapa, biodegradabile e dieci volte più leggera delle auto con carrozzeria d’acciaio. E per provare a tutti la validità del progetto Ford realizzò persino uno spot in cui pestava impietosamente sulla vettura colpi di martello da incudine senza scalfirla di un graffio.
Ma la novità non era unicamente questa: la Hemp Body Car era difatti alimentata con carburante ottenuto dalla canapa distillata, il cui impatto inquinante era pari ad un clamoroso “valore zero”.
Purtroppo, come in film mal concepito, Henry Ford morì sei anni dopo e, nel 1955, la coltivazione della canapa venne proibita negli Usa. I re dell’acciaio e del petrolio ripresero il controllo delle operazioni lasciando che quest’idea “fumosa” venisse dimenticata.


di: DHARMABOY

Articolo inserito il: 2008-08-17


HENRY FORD ERA UN RASTAMAN?

HENRY FORD ERA UN RASTAMAN?