BLOOMRIOT > Letto > SEI MORTO! IL SECOLO DELLE BOMBE

SEI MORTO! IL SECOLO DELLE BOMBE

"La storia sarebbe una severa maestra, se la conoscessimo davvero"

, SEI MORTO! IL SECOLO DELLE BOMBE.    

Saggistica >

Ci sono due modi di leggere questo libro. Il primo, il più semplice, è di partire da pagina 1 e scorrere il testo come si fa per un qualsiasi altro libro. Avremmo un'agghiacciante cronologia dell'escalation che ha avuto la guerra, le sue tecniche e tecnologie nel giro degli ultimi decenni. Di come si sia andati sempre più verso una guerra che coinvolgesse anche i civili (che alla fine diverranno veri e propri obiettivi) ed espandesse a dismisura la sua area distruttiva. Tutto questo attraverso la storia dell'evoluzione e dell'uso della bomba: l'ordigno che permette una guerra subdola, a distanza e molto meno intelligente di quanto si voglia far credere.
Ma Sven Lindqvist non si ferma qui e ci offre un secondo livello di lettura. Ci offre ventidue entrate, ventidue fili tematici che si snodano attraverso i capitoli di questa terribile cronologia. Ventidue letture diacroniche, trasversali che scavano nel torbido dell'anima del '900, fanno venire a galla episodi che si erano rimossi o voluti dimenticare. Rivangando anche in una letteratura razzista e guerrafondaia spaventosamente vasta e crudele, Lindqvist ci conduce attraverso il labirinto delle vicende sociali, scientifiche e politiche dell'ultimo secolo. Ma come già si anticipa nel sottotitolo nessuno di questi percorsi ha un'uscita, al contrario è come percorrere il filo di Arianna, addentrandosi sempre più verso l'unica mostruosa fine che può avere il labirinto delle bombe.
Questo libro è un labirinto con ventidue ingressi e nessuna uscita. Ogni ingresso conduce dentro un racconto o un ragionamento, che puoi seguire passando di sezione in sezione, aiutato dalle frecce numerate. Per spostarti nel tempo è necessario che ti sposti anche nel libro, spesso in avanti ma a volte anche indietro. Ovunque ti trovi, sei circondato da avvenimenti e pensieri contemporanei, che riguardano altri temi rispetto a quello che stai seguendo in quel preciso momento. Lo scopo è proprio questo. In tal modo, il testo si presenta esattamente per quello che è: uno dei molti sentieri possibili attraverso il caos della storia. Benvenuto dunque nel labirinto! Segui le frecce, componi questo puzzle spaventoso e, dopo che avrai visto il mio secolo, costruisci con altri pezzi il tuo.


di: A.MA.

Articolo inserito il:


 SEI MORTO! IL SECOLO DELLE BOMBE
Hai del materiale iconografico riguardante questo articolo? redazione@bloomriot.org