BLOOMRIOT > Letto > A SUD DEL CONFINE, A OVEST DEL SOLE

A SUD DEL CONFINE, A OVEST DEL SOLE

Ispirato dall’omonima canzone di Nat King Cole (South of the Border, West of the Sun), uno dei romanzi più convincenti e intimi dell’autore giapponese

, A SUD DEL CONFINE, A OVEST DEL SOLE.    

Narrativa > Hajime (“Inizio” in giapponese) è il protagonista del romanzo nonchè gestore di locali jazz, circostanza questa che mette in luce la vena autobiografica alla storia raccontata, visto che Murakami si è realmente occupato di un’attività del genere.
La vita di Hajime scorre in perenne introspezione in una Tokyo dipinta dallo scrittore con tinte grigie, quasi come quelle di un vecchio film americano, altra grande passione dell’autore.
Gli echi di Carver (di cui è traduttore in Giappone) non mancano nella stesura della storia e nel disegno dei personaggi. A differenza dell’americano però, la scrittura dell’autore giapponese prende forma e colore intorno a simboli, soffermandosi compiaciuta ma senza ricadute nello stucchevole e nel compiaciuto su di una canzone jazz piuttosto che sulla pioggia o sull’accendersi di un fiammifero.
Ed è proprio in rapporto a tali simboli che si svolge l’introspezione dell’io narrante, sempre distaccato dalla realtà quanto basta ad indurgli una nostalgia del passato di desideri. La questione è semplice: “Cosa sarebbe potuto essere e non è stato?”. L’eterno dilemma tra essere e possibile, una tensione romantica e agrodolce, nella consapevolezza che “ciò che rimane è solo il deserto” e che non esistono “avvoltoi che si nutrono d’arte”.
Perciò Murakami ci conduce delicatamente dentro noi stessi, in quella coerenza delle scelte che serve a tutti noi per giustificare le nostre decisioni e che si rivela fragile e conflittuale faccia a faccia all’insostenibile leggerezza dell’essere.
“A sud del confine” c’è la realtà, tangibile e quotidiana, razionale e prevedibile, mentre “A ovest del sole” c’è il sogno, sfuggevole e senza tempo, irrazionale e pericoloso: a noi la scelta.


di: DHARMABOY

Articolo inserito il:


 A SUD DEL CONFINE, A OVEST DEL SOLE
Hai del materiale iconografico riguardante questo articolo? redazione@bloomriot.org