BLOOMRIOT > Letto > ROMANZO CRIMINALE

ROMANZO CRIMINALE

Noir d'inchiesta ispirato alla storia della Banda della Magliana

Giancarlo De Cataldo, ROMANZO CRIMINALE.    

Narrativa > Le gesta della banda della Magliana, a partire dal 1976 fino alle prima metà degli anni 90, hanno riempito la cronaca nera italiana, con collegamenti anche con i misteri e le trame che non mancano mai nel nostro paese.
Leggendo questo romanzo si rivivono infatti molti dei momenti significativi della storia italiana, il rapimento Moro, il delitto Pecorella, la stragi, i collegamenti fra delinquenza comune, mafia, servizi segreti e fascisti.
Un pezzo di storia d’italia che conosciamo bene ma vista da un’angolazione inedita, cioè attraverso le vicende di una banda di delinquenti che si intrecciano con quelle dell’intero paese.
L’interesse del libro non è però legato solo alla ricostruzione storica, in cui d’altra parte si mescolano perfettamente cronaca giudiziara, carte procesuali, invenzione e interpretazione. Ci si lascia subito affascinare dai personaggi: il Libanese, il Freddo, Dandi, Patrizia, il Nero, tutti spregiudicati criminali ma con caratteristiche molto diverse fra loro che impariamo ad amare o ad odiare una volta che l’autore riesce a farci entrare nelle loro vite, ed allora il nostro metro di giudizio cambia e ci ritroviamo a tifare per i personaggi più corretti ed intelligenti, naturalmente secondo la logica di una banda che ha un progetto ben preciso, quello di prendersi Roma.
Ed è per riuscire ad attuare questo progetto che il Libanese, fondatore della banda, ha l’idea geniale di non sperperare tutto il ricavato delle loro imprese criminali individualmente, ma di versarne una parte in un fondo da utilizzare per scopi comuni, cioè investimenti e momenti difficili. Da qui parte la storia della Banda della Magliana che in poco tempo, partendo da un rapimento e continuando con il traffico di eroina, a poco a poco arriva a controllare qualsiasi traffico illegale nella capitale.
Non mancano naturalmente le amicizie, i tradimenti, le invidie, le storie d’amore, i colpi di scena, a costruire una trama in cui si muovono malavitosi, giornalisti, prostitute, poliziotti e giudici corrotti, ma anche poliziotti e giudici che cercano caparbiamente di fare emergere qualche pezzo di verità sui misteri d’Italia


di: ANTONIA

Articolo inserito il:


Giancarlo De Cataldo ROMANZO CRIMINALE
Hai del materiale iconografico riguardante questo articolo? redazione@bloomriot.org