BLOOMRIOT > Sentito > FABRIZIO BENTIVOGLIO

FABRIZIO BENTIVOGLIO

Da "Marrakech Express" al palco del Bloom passando per l'Oscar di "Mediterraneo": uno degli attori italiani pił amati, intervistato in esclusiva

FABRIZIO BENTIVOGLIO, . 0000-00-00    

Live in Bloom > Il concerto di Fabrizio Bentivoglio e del Quintetto di musica normale (ovvero i due terzi della Piccola Orchestra Avion Travel) è appena terminato. Assalito da orde di fans scatenate, Fabrizio, rintanatosi nello stanzino dietro al palco, sta firmando autografi su autografi, quando, mentre si appresta ad andare a mangiare (sono quasi le due!), riusciamo a strappargli una breve intervista.


Ciao Fabrizio, innanzi tutto complimenti per il concerto...

Grazie a voi per essere venuti!

Dunque, tu sei conosciuto sicuramente più come attore che non come artista musicale. Ci potresti raccontare chi è Fabrizio Bentivoglio cantante?

Ma vedi l'attore e il cantante sono la stessa persona, non c'è nessuna differenza tra i due. Semplicemente è affiorata una passione che fin qua, ai più, era rimasta segreta... ... certo, quello che può esserci di me nei personaggi che ho fatto, è tanto ma probabilmente è niente nei confronti di quello che c'è di me in queste canzoni: un conto è essere in qualche modo schermato o nascosto dietro un personaggio, dietro una maschera, un conto è salire su un palco e, chitarra o non chitarra, cantare delle canzoni tue. Insomma è la condizione più nuda che ci possa essere, è quasi un azzardo...

Come è nata la collaborazione con gli Avion Travel?

La collaborazione con gli Avion Travel è nata nel 1995 (ci conoscevamo già comunque), quando loro scrissero l'operina che si chiamava "La guerra vista dalla luna" che poi abbiamo portato in giro per i teatri per un paio d'anni. Era per l'appunto un operina a due personaggi ed ebbero l'insana idea di proporre il secondo personaggio a me... e quindi nacque questa sorta di sfida, molto avvincente, dove Peppe, cantante di professione, si sporgeva decisamente verso il teatro, verso l'azione, verso l'agire, mentre io mi sporgevo decisamente di più verso il canto...

Chi ha esercitato la più grande influenza sulla tua musica?

Credo che siano tanti: quelli che ho ascoltato da quando ci sono ad oggi... adesso mettermi a fare un elenco di tutta la musica che ho ascoltato sarebbe lunga!

Come nascono le tue canzoni?

Io non è che faccio canzoni di professione, quindi a me vengono sostanzialmente di getto, per puro piacere. L'influenza poi deriva per forza da tutto quello che ascolto...

E da quello che fai: penso al cinema, al teatro...

Si certo... ed è inconscia. Non è che mi metto e dico "adesso voglio fare un r&blues"... non è che mi metto a premeditare quello che farò, le canzoni vengono piuttosto...vengono!

Quale è il primo disco che ti ricordi d'avere acquistato?

Forse "Revolver" dei Beatles però non ne sarei mica sicuro sai...

Tra gli artisti di oggi chi apprezzi in modo particolare?

Ultimamente, non so se... beh sì, è un artista di oggi indipendentemente dall'età, ultimamente dicevo mi ha molto sorpreso il disco di Henry Salvador... l'hai sentito? E' una delizia! Io me lo ricordo da piccolo, tu sei decisamente più giovane non te lo ricorderai, ma lui faceva... ancora con la televisione in bianco e nero, veniva e ad esempio si mangiava i budini con un boccone solo e queste cose così! E adesso ha fatto questo disco, ma con una raffinatezza, una voce...e ha 70 anni! Ascoltalo che vai sul sicuro, è come aprire una finestra con una vista meravigliosa...

Progetti per il futuro?

Ho appena finito di girare il prossimo film di Mazzacurati che si chiamerà "A cavallo della tigre" e che uscirà la stagione prossima, dopo l'estate, a settembre o ad ottobre...

Fabrizio, ti lascio andare a mangiare ma prima devi farci un regalo: una storica battuta tratta da "Marrakech Express": "Erano anni..."

"...che non mi divertivo così!"

"Come?"

"AAAAAnni!"

Grande Fabrizio! Grazie!

Grazie a voi ciao...


di: RADIOTAKESHI

Articolo inserito il:


FABRIZIO BENTIVOGLIO
Hai del materiale iconografico riguardante questo articolo? redazione@bloomriot.org