ISIS

Isis è una creatura… non è un gruppo, Isis è atmosfera, rabbia, intensità , angoscia e sentimenti.

ISIS, .    

Supporti > Tutto questo sono gli Isis. Il disco in questione è un concentrato di emozioni, cacofonie, suoni, rumori, urla raggelanti, emozioni e paure espresse attraverso gli strumenti musicali. E’ come sedersi di fronte all’oceano e guardare le fasi della sua giornata… l’alzarsi e l’abbassarsi della marea, la furia della tempesta, la calma piatta… Oceanic è l’impotenza nei confronti dell’oceano, è una ammissione di debolezza nei confronti di una delle più grandi energie della terra, è una sorta di tributo ad una entità suprema al fianco della quale viviamo giorno dopo giorno.
Lontano dai lavori precedenti degli Isis questo disco è comunque riaccostabile allo stile del gruppo di Boston. Molte atmosfere e poche “canzoni”, un susseguirsi di dinamiche che crescono e sfumano e colmano in uno sfogo irrefrenabile di violenza. Su svariate riviste americane vengono definiti come un incrocio tra il minimalismo tipico di Melvins e Earth e la sperimentazione dei Godflesh senza assomigliare ne agli uni ne agli alri.
Un'altro “pollice alzato” per la label di Mr. Mike Patton.


di: DOC NOISE

Articolo inserito il:


ISIS