BLOOMRIOT > Sentito > THE MICROPHONES

THE MICROPHONES

Questi ragazzi sono amici di Old Time Relijun e si sente!

THE MICROPHONES, .    

Supporti > Un disco davvero di non facile ascolto… A cominciare dal primo pezzo (ovviamente)… più di 17 minuti di crescendo cacofonico che si trasforma pian piano in una simil danza voodoo che si trasforma ancora in qualcosa di non proprio facile da spiegare… pieno di sfumature e stacchi, pieno di strumenti sicuramente non elettrici, pieno di emozioni davvero forti. Quasi a creare tensioni nell’ascoltatore che rimane coinvolto nel turbine di emozioni. Vagando nella rete si scopre che il disco in questione è un concept album sulla vita e sulla morte… un lavoro decisamente astratto e diverso dagli altri. E TTE PAREVA SE CON TUTTI I DISCHI CHE HANNO FATTO NON DOVEVO BECCARMELA IO LA CAGATA FILOSOFICA!?!?!?
A parte i commenti personali e lo sfogo inutile… Musicalmente si tratta di un disco di noise pop molto curato, molto emozionante e coinvolgente. Non facilissimo… oserei dire un pochino avant-garde… se mi è concesso (direi di si visto che sono io il responsabile della sezione!) Certo è che di tutto il lavoro a posteriori sulla vita e sulla morte io non ne so nulla.
In conclusione: se vi interessa solo la musica procedete pure… se il vostro interesso sfocia nel filosofico-interculturale informatevi prima a riguardo.


di: DOC NOISE

Articolo inserito il:


THE MICROPHONES