NEBULA

Sembra di essere in un garage nel '73… peccato che io nel '73 non ero ancora nato

NEBULA, .    

Supporti > Questo potente trio di musicisti, tutti specializzati in feedback, heavy rock’n’roll, vaghi riferimenti ai Black Sabbath, space rock, e psichedelia danno alla luce l’ultima loro fatica. Si tratta di un lavoro molto più orientato verso lo space-rock rispetto ai precedenti, decisamente più orientato verso un certo tipo di psichedelia e di atmosfere. Molto interessante la cura nei dettagli che si possono trovare in questo disco, come per esempio la chitarra acustica con flanger in un paio di pezzi. Tutti i suoni sembrano studiati per farci sembrare di essere in un garage americano all’inizio degli anni ’70…per esempio nel ’72 o ’73… peccato che io nel ’73 non ero ancora nato! Non è comunque difficile abituarsi a questi suoni e queste atmosfere… soprattutto se inserite in un certo contesto e suonate da gente capace di trasmettere determinate emozioni.
L’unica piccola pecca, se proprio ci vogliamo impegnare a trovarne una, forse le atmosfere sono un pochino troppo dilatate, ma sono sicuro che con un bel cannone non ci farete nemmeno caso.


di: DOC NOISE

Articolo inserito il:


NEBULA