BLOOMRIOT > G215 > I DARWIN AWARDS

I DARWIN AWARDS

Un cinico e pieno di humournero monumento online alla stupidità umana

I DARWIN AWARDS, .    

G215 > Qualche tempo fa in Italia un uomo, per incassare il premio dell'assicurazione,
si fece tagliare una gamba con una sega a motore da un complice.
L'uomo morì dissanguato prima ancora che il suo compagno
avesse finito di chiamare i soccorsi. Prima ancora di apparire una
tragedia di povertà e disperazione, questa morte non può
non colpirci come fulgido esempio di incommensurabile stupidità
umana.

Quell'uomo sarebbe un candidato modello per l'assegnazione dei Darwin
Awards, i Premi Darwin.

Nel suo L'origine della specie il biologo Charles Darwin
aveva gettato le basi per la teoria evoluzionista: perché
un tratto della specie fosse trasmesso alle generazioni successive
dovevano sussitere diversità all'interno della specie, pressioni
selettive e il tratto doveva essere ereditario.

I Darwin Awards premiano postumamente le persone che si autoeliminano
dal patrimonio genetico della specie umana con un atto straordinariamente
idiota o un macroscopico errore di calcolo. Riducendo, con la loro
scomparsa, la trasmissione del tratto della stupidità queste
persono rendono omaggio alla selezione evolutiva e contribuiscono
all'evoluzione e sopravvivenza della specie che, come sosteneva
Darwin, si potrà adattare meglio all'ambiente circostante.

Nel 1993 un certo Larry Walter, dopo aver legato a una sedia da
giardino 45 palloni gonfiati a elio, iniziò un volo di prova
su quest'improvvisato aerostato portandosi dietro solamente una
cassa di birra e un fucile con cui rispettivamente passare il tempo
e far scoppiare i palloni per effettuare la discesa. Fu avvistato,
prima di schiantarsi sui cavi dell'alta tensione, da un volo TWA
in avvicinamento all'aeroporto di Los Angeles a 4800 metri di altezza.
Fu questa notizia che fece formare l'idea dei premi Darwin nella
mente di un ricercatore di biologia. Tutto nacque come uno scherzo
tra amici, ma la capillarità di Internet fece presto esplodere
il fenomeno.Ora arrivano segnalazioni da tutto il mondo e, visto
che queste storie spesso si fondono con le leggende urbane, tutti
le candidature devono essere documentate. Ci sono delle regole precise
anche per l'assegnazione dei premi, come ad esempio la morte del
candidato (in caso di sopravvivenza si può aspirare solo
a una menzione d'onore), la capacità di giudizio ed essere
la causa della propria eliminazione. Naturalmente la sola idea di
candidarsi per il Premio Darwin è quantomeno lodevole di
una menzione d'onore.

Il terrorista che confeziona un pacco-bomba merita il Premio Darwin
quando si fa saltare in aria aprendo il pacco che gli era stato
rispedito al mittente perché privo di francobolli. Così
come l'uomo che lega un razzo a combustibile solido alla sua Chevy
Impala del '67 e lo sperimenta su un'auotstrada dell'Arizona. Queste
storie macabre e ironiche sono per gli istitutori del premio sono
esempi di evoluzione in azione, ci raccontano di persone che non
sono adattate all'ambiente e non riescono a gestire i pericoli quotidiano
del mondo di oggi, sono storie che ci divertono e ci insegnano le
leggi base del senso comune.

Una curiosità: l'ultima storia dello sfolgorante inizio del
film Magnolia è il Darwin Award del 1994.


di: A.MA.

Articolo inserito il: 2003-01-03


 I DARWIN AWARDS
Hai del materiale iconografico riguardante questo articolo? redazione@bloomriot.org