BLOOMRIOT > Vissuto > RACCONTI

RACCONTI

Un rito che purifica e unisce

, .    

Vissuto Storie >

Via
Biagi 12, Modena.








ARRIVO


MIO IMPAZIENTE
FRATELLO


LA DEVASTAZIONE


E' GIA INIZIATA


RAGGIUNGEREMO


L'APICE INSIEME


E


TOCCHEREMO
LO ZENITH


CON UN DITO





26/09/02
Rubens





 


Cerco il
campanello.


Ci sono
stato milioni di volte. Mai che mi ricordi dove stà. Tutte
le volte mi tocca leggere i nomi.


Palle!


Trovato!!!



- Rubens Menabue -


Suono.


Una.


Due.


Tre.


Una donna.
Scocciata.


"Chi
è?!"
[ L'Elena ]


"Robby!"


"Ti
apro!"


Vai. Si
entra.


Il cortile.
Lo attraverso. Velocemente.


La porta
del palazzo. Me la lascio dietro. Uno sguardo alle scale. Sparato
verso l'ascensore.


Si apre.


"
Chi cazzo lo usa a quest'ora." Palazzo di vecchi e famiglie.


Drogati:
Uno.


Vai bello.
Portami al terzo. A stare bene. Sù! Dai!


Mi guardo
allo specchio.


"
Bella faccia da culo ". Nessun pensiero. Vuoto totale.


Arrivato.


Giro a
sinistra. Porta socchiusa. Una luce. Gialla. Sottile.


Cazzo.
Che casino!


Non busso.


Entro.


Il divano
è abbandonato. Male.


Balcone?
No. Troppo freddo. La cucina!


Cazzo,
devo chiudere la porta.






["Ciao"
[ Robby ]



"Ciao bella"
[ L'Elena
]


Lui non
mi caga.. Classico. Non mi saluta mai per primo. Lascia sempre l'incombenza
agli altri.


Mi guarda.
Fumato.



"Robby, sei agitato! Cosa c'è che non và?"
[ Rubens ]







Mavaffanculo. Sempre
la stessa minchiata
.


Adesso
sì che sono agitato. Mi fai girare i coglioni. Veramente.
Che cazzo ne sai se sono agitato?



Perchè poi dire ad un agitato
"
Agitato "
.



Eh ?


Mi vuoi
fare incazzare! Irrascibile come sono... Certo che sono agitato.....


Perchè
me lo fai notare?


Silenzio
totale. Penso a quanto sono agitato. Paranoico e agitato


La prima
canna è per la mia salute mentale. Canna terapeutica..


Canna
da sollievo. Della pace. Canna da decompressione.


Il quotidiano
deve uscire. Fuori dalla mia anima. Fuori dal cazzo.






CANNA
ROBBY





La
canna Robby è personalizzata. Non fa male. Ti manda dritto
fuori dalla realtà
. *






*Funziona solo per me








Mi introduce.
Nella conversazione. Nello stato mentale del gruppo. Nei pensieri.


Nel tutto.
In armonia con il creato. Col microcosmo circostante.]








Entro.


Sento delle
voci. Sono in cucina.


Butto la
giacca sul divano. C'è gente?!? Tabacco e cartine. Le prendo.


In cucina.
Tavola apparecchiata.


Seduta.
Spalle al muro. L' Elena.


Di fronte.
Massimino.


Il grande
capo in persona siede proprio davanti a me.














Torso
Nudo Canna Veloce








Rubens
si grattar la panza.


"
Oooh,
il mio amico ROBBY. Vieni ROBBY. Vuoi della grappa?"
[
Rubens ]


"
Buona
sta grappa!"
[ Massimino
]


"
Buona
buona!"
[ Rubens ]


"

sì ! Proprio buona. Và là che andare a stanotte
la finiamo"
[ Massimino
]


"
ROBBY
vuoi della grappa? "
[
Rubens ]


(
Smoke!, don't drink! Don't drink, but smoke! )
[ Jeroun
]


"NO!
Kratsie"
[ Io
]


ci
rinuncio..... in nome del
Grande
Capo Olandese.


Mi dispiace.
Poco.


Bere non
è male. Ma la grappa sì. Mi fa cagare. Troppo forte.


Mi seghizzo
la testa con queste menate, e loro se ne chiacchierano.







cazzate, cazzate, milioni di cazzate





M'arrotolo
una paglia.


Ascolto.


Troppo.


Da troppo
tempo.


Basta.


Parlo.
Il silenzio


"
E' per il lavoro ? " Chiedo. ( Che acume.)


Se scorreggiavo
era meglio.


Ne ha parlato
tutta la sera. Di far ripartire il nastro non gli và.


Con me
poi.... Quello che mi doveva dire me l'ha detto al telefono. Nel
pomeriggio.


Era disperato.
Adesso s'è consolato. Non ha la faccia del disperato.


Torno a
ri-ascoltare.



cazzate, cazzate, milioni di cazzate





Sono in
prestito. Come sempre. In piedi. Ondivago. Nel limbo. Non ci stò
proprio dentro. Non riesco a inserirmi. Mi agito. Di più.
Sempre di più. Ripenso. Una bella mistura di paranoia. Ho
i cazzi miei. Non faccio niente per uscirne. Continuo ad arrotolare.
La testa non ragiona. Non ce la fa a mettersi in moto. Rimane ferma
sulla litigata. Con Marcy. Una storia assurda. Ho voglia di sfogarmi.
Sentire. Un consiglio. Ho voglia di parlare. Di essere ascoltato.
Voglio vuotare il sacco. Voglio un pubblico. Sentirmi dire:







" DACCI A MUCCHIO"







Ecco cosa voglio.



Sentirmi dire:






" DAI BASTA", " MOLLA", "STAI
DA SOLO", "RICOMINCIA",



"VIVITI UN'ESPERIENZA DIVERSA",



"MASSACRATI DALLE SEGHE, DALLA NOIA, DALLA SOLITUDINE,



DA QUEL CAZZO CHE VUOI, MA RICOMINCIA.....RICOMINCIA"














" Ci facciamo un cannolo? " [ Rubens ]


Grande.
Grande il cazzo!


Lo schizzo
arriva.


"
Ti faccio vedere la pianta, prima " [ Rubens ]


La mia
pianta.


L'unica
mai piantata in vita mia.


L'ho portata
sul balcone.


Mio padre
l'ha boicottata.




"An la voi menga cla roba le in cà mio. Bhe e
te sa fet? T'la fòmèt? " *







* " Non la voglio mica quella roba lì in casa
mia. E te cosa fai? Te la fumi? "








La mia
piantina.


L'ha potata.


Carestia
? Raccolto ? Bho?


A seccare
nell'armadio. Lontana da sguardi indiscreti. Possono rovinarne la
germogliazione.


La mostra.
Soddisfatto. Per farla crescere ha dovuto tagliarla. Sotto.


Carestia
! Niente in contrario. Avrei fatto lo stesso.






" Impollina
da Dio. Il problema è che ha fatto qualche seme. "
[ Rubens ]





Gli brillano
gli occhi. Che passione.


Le
agro-puttanate mi sono
indifferenti.


A lui piace.
Fortuna. Se no col cazzo fumerei gratis.


Costa un
pacco la Maria fuori stagione.


Altro che
fragole o cazzate varie.










La Maria è sacra. Ci sediamo a rilassarci. Un rito.
Purifica. Ci unisce.





Ci ritroviamo
seduti sul divano. Acqua e grappa con noi.


Elena,
Massimino e Rubens parlano, scherzano e ridono. Ascolto.


Massimino
s'è lasciato con la sua ragazza. Convivevano. Figli?! Bho?
Comunque sia, si sono lasciati.


Non sò
il motivo. E' importante ? Speravo saltasse fuori. Fa lo stesso.
A questo punto, a chi può interessare? S'è lasciato.
Basta. Bisogna recuperarlo. Recuperarsi. La preoccupazione di tenere
la mente impegnata. Cercare di non cadere in paranoia. Tenersi sù.





L' Elena
gratta la schiena a Rubens. Se ne stà beato a pancia all'aria.
Di colpo esce. Torna con una maglietta.


Lei non
si scoraggia e c'infila la mano. Sotto. Riprende da dove aveva interrotto.


Mi da fastidio.


Vorrei
avercela io una mano sotto la maglia. A massaggiarmi.


Non sò
perchè. Non è attrazione sessuale. Siamo amici. E'
una amica. Mai pensato di scoparmela.


Mai un
bacio. Niente. Ho solo voglia di una mano che mi massaggi. Mi coccoli.
Una mano di donna.


Ho voglia
di sfogarmi. Buttare tutto fuori. Il peso che c'ho dentro. Sono
triste. Voglio essere al centro dell'attenzione. Esserre coccolato.


Comincio
a raccontare.


Rubens
sà tutto. Ne abbiamo parlato al telefono.






"Risolvila
nel migliore dei modi".






Che cazzo
di consiglio è ?


Non ne
è uscito un cazzo di niente. Non ci sono riuscito.


Prendo
sempre i problemi di petto. Non posso aspettare.


L'eroe
deve fare l'eroe. A volte. Il super-eroe. IO sono il problema.


Un maestro
nel crearmeli.


Rimbomba
tutto nella testa


La voglia
di tornare libero. Di fare i cazzi miei. Marcy e le sue certezze.
Due forze contrarie.


Gliene
parlo. L' Elena prende le distanze. Mi studia. Mettendomi a disagio.


Fare indagatore.
M'atterrisce. Glielo faccio presente. Qualcuno ride. La tensione
scende. Mi riavvicino. Non più estraneo. Non più sul
pulpito a predicare.





"
L'imperatore ha smesso lo scettro "
[ Frost ]





In mezzo
a loro. Chiedo consigli. Mi sfogo. Ho paura. Chiedo aiuto. Voglio
tornare a casa.


Mi sforzo.
Rimango e racconto. Devo fare chiarezza.


Voglio
chiarirmi. Stare. Mi puo aiutare. Capire cosa voglio. Realmente.


Finisco.
Tutti e quattro in silenzio. Guardando il vuoto.


Dentro.
Provo. A leggerli dentro. Li guardo. Sono anni luce persi nelle
loro esperienze. Glielo dico.



Ridiamo.





Vai con
le cazzate



POLITICA.



BIN LADEN. 11 SETTEMBRE.



EXTRACOMUNITARI.



EXTRATERRESTRI.



DROGHE.



SUONARE.








Massimino
mi compra una copia del manoscritto


mi fa felice.


Spero se
lo legga


e gli piaccia.


di: ZA000BB

Articolo inserito il: 2003-10-03



Hai del materiale iconografico riguardante questo articolo? redazione@bloomriot.org