BLOOMRIOT > Vissuto > SUOMENLINNA

SUOMENLINNA

L'isola fortezza al largo di Helsinki

, .    

Vissuto Luoghi >  Basta un biglietto a tariffa urbana e un quarto d'ora di traghetto dal mercato di Helsinki per arrivare al complesso di isole fortificate di Suomenlinna. Oggi ci vivono circa novecento persone e dell'antico complesso resta in funzione solo la distilleria, ma Sveaborg (il nome originario svedese), quando Helsinki era solo un piccolo borgo periferico del Regno di Svezia lontano anni luce persino dall'idea di poter aspirare allo status di capitale, era un popoloso avamposto che conciliava una frenetica attività militare a un'incredibile fioritura della cultura, con biblioteche, teatri e altre occasioni mondane. La prima pietra fu posata all'inizio del XVIII secolo e l'idea del suo progettista Augustin Ehrensvärd, un ufficiale dell'artiglieria svedese, era quella di creare un baluardo per l'eventuale avanzata della Russia zarista, che nel 1703 aveva fondato sal Baltico la città di San Pietroburgo. Ci vollero quarant'anni per portare i lavori a termine e Sveaborg contava quasi cinquemila abitanti, quasi mille di più della stessa Helsinki.
Inspiegabilmente nel 1808, nonostante la netta superiorità militare svedese, Sveaborg cadde con pochissima resistenza nelle mani dei russi. Durante i 110 anni di possesso zarista, le isole subirono un pesantissimo cannoneggiameto da parte della flotta britannica nel 1855, durante la guerra di Crimea. Nel 1918 la Finlandia ormai indipendente prese il controllo della fortezza e la rinominò Suomenlinna (Fortezza della Finlandia), rimase zona militare fino agli anni '70. Nel 1991 l'Unesco l'ha dichiarata patrimonio dell'umanità.
Oggi Suomenlinna non è più un luogo dedicato alla guerra, i bambini giocano sui cannoni lasciati arrugginire e continuamente sferzati dal vento e i cittadini vengono a farci picnic e passeggiate.


di: A.MA.

Articolo inserito il:



Hai del materiale iconografico riguardante questo articolo? redazione@bloomriot.org