BLOOMRIOT > Vissuto > LEON THEREMIN

LEON THEREMIN

L'inventore del Theremin, lo strumento pioniere della musica elettronica

, .    

Vissuto Persone > Leon Theremin (1896 – 1993) è lo pseudonimo del fisico russo Lev Sergueievich Termen originario di San Pietroburgo. Violoncellista dilettante, il suo nome è associato indissolubilmente a quello della sua creatura musicale: il Theremin, i cui primi prototipi risalgono al 1919.
Il Theremin è uno strumento che si suona senza alcun contatto con l’oggetto stesso. Le due mani vengono fatte oscillare in aria interferendo così con le onde elettromagnetiche emesse dalle due antenne poste sopra la scatola che compone lo strumento. Una mano consente di modulare gli alti e l’altra di regolare il volume. I segnali sono convertiti in suoni grazie a delle lampade radio, oggi dei transistor e fuoriescono da degli altoparlanti.
Lo strano ululato che produce il Theremin può ricordare, a scelta e in base all’abilità del theremista, una sirena da rimorchiatore, una creatura acquatica della Grecia antica, una sega musicale perfezionata, il lamento di un fantasma o l’atterraggio dei marziani.
Il primo prototipo dello strumento, detto Thermenvox, divenne immediatamente un successo presso gli ufficiali del recente stato bolscevico. La leggenda vuole che Lenin stesso abbia organizzato una dimostrazione e messo personalmente le mani sull’aggeggio.
Grazie all’interesse suscitato, Leon Theremin entrò a far parte di un gruppo di scienziati russi inviati in Occidente dal governo per promuovere l’immagine della giovane scienza sovietica.
Dopo aver visitato Francia e Germania, nel 1927 sbarca negli Stati Uniti, dove resterà per dieci anni, sposandosi con una donna di colore. Questi comportamenti, mal visti dalla nomenklatura al potere, costringono il fisico a rientrare in patria, nel 1938. L’URSS lo sottrae ai suoi gingilli musicali per impegnarlo in ricerche di tipo militare: il suo lavoro sarebbe all’origine della tecnologia russa di disturbo ed intercettazione delle telecomunicazioni. Solo negli ultimi anni ritornerà all’Ovest, giusto in tempo per conoscere i suoi numerosi nuovi ammiratori ed i vecchi collaboratori rifugiati in Francia ed Inghilterra.
Già dal suo debutto il Theremin si è rivelato come un apparecchio di successo sulla scena musicale internazionale, specie in quella americana, sia classica che di varietà. La RCA tenta persino di commercializzare il prodotto al di fuori della ristretta cerchia dei direttori d’orchestra, producendo un modello per il pubblico: l’iniziativa non ha successo e gli esemplari prodotti non superano le 500 unità.
Oggi il Theremin è diventato un oggetto cultissimo e non è mai stato così popolare: attualmente all’incirca 400 gruppi musicali ne fanno uso, tra gli altri i Portishead, i Nine Inch Nails, i Goldfrapp ed i Mercury Rev.


di: DHARMABOY

Articolo inserito il: 2002-11-01



Hai del materiale iconografico riguardante questo articolo? redazione@bloomriot.org