BLOOMRIOT > Sentito > THE FAREWELL GIG

THE FAREWELL GIG

L'ultima volta degli Charmille

CHARMILLE, .    

Live > Un concerto per salutarci, ma ci auguriamo tutti un arrivederci!
Riuniti tutti gli amici, radunati i fans, dopo i mesi estivi trascorsi a suonare in varie località della Brianzaalcolica e non, i nostri Charmille si ritrovano a calcare un palco familare, quello del Bloom. Sono in forma smagliante ma hanno gli occhi lucidi..
L'occasione è comprensibilmente commovente. Non c'è solo la vicina partenza di una colonna portante del gruppo, per non dire, come lo definisce il Bi, nientedimeno che "il maestro Majocchi". C'è anche e soprattutto l'addio della band dalle scene musicali della Brianza e del mondo, almeno per un annetto buono. Ma speriamo solo per quest'anno di assenza del maestro, dopodichè ci aspettiamo di ritrovarli arricchiti di nuove esperienze e più carichi che mai, a deliziarci con il loro fresco "rock per signorine".
Per la cronaca della serata, la scelta azzeccata dei brani vecchi, forse i preferiti tra le signorine, alternati alla rilevanza dei nuovi direttamente da "Zerofive". La portata delle cover ben riuscite, tra cui spicca "Baby one more time" snaturata della sua matrice dance per essere contestualizzata in sonorità dal gusto rock più classico, chitarra voce e batteria, che la rivaluta incredibilmente. In questa veste è una perla, direi. Le battute e i commenti del Bi, che riesce ad essere allegro e spontaneo anche quando gli brillano gli occhi ed è visibilmente emozionato. E infine qualche sorpresa ai partenti è la ciliegina su una torta prelibata e preparata con amore e arte dalle mani degli artisti, loro e i loro amici. Adriano durante le ultime note dell'ultima canzone, che suona con la consueta amorevole passione, viene strappato al suo strumento per essere consegnato a una ventina di mani che lo prendono, lo adagiano più o meno gentilmente a terra e tentano in tutti i modi di spogliarlo e infine lo legano come un salame alla sua fidanzata trascinata nella mischia e avvolta tra i colori dell'Inghilterra. A seguire musica, sorprese e cotillions per gli amici.
Una serata come tante ma come poche, una delle classiche serate che da anni preferiamo e che comprendono il suonare, la musica, gli amici, l'alcol. Un ricordo per chi parte e per chi resta, che ci sembrava giusto commemorare con l'aggiunta delle foto, emblema dello sguardo sul trascorrere del tempo e immagine eterna di momenti strappati a questo "tutto scorre", che speriamo di riuscire ad inserirle presto su questa pagina (!). Un saluto particolare, una serata speciale e un brindisi di buon augurio per il viaggio!


di: VIOLA

Articolo inserito il: 2006-10-08


CHARMILLE
Hai del materiale iconografico riguardante questo articolo? redazione@bloomriot.org