BLOOMRIOT > Visto > SHREK

SHREK

Una fiaba comica in pixel

Andrew Adamson, Vicky Jenson, SHREK. 2001    

Film > Lo scorbutico orco Shrek vorrebbe vivere in beata solitudine, ma i personaggi delle fiabe, scacciati dall'avido Lord Farqhar, si riversano nella sua palude costringendolo ad un'impresa quanto mai insolita per un suo simile: salvare una principessa!

Accompagnato da Ciuchino, un mulo logorroico (più che parlante) che si è autonominato suo assistente, Shrek parte per un'avventura che si concluderà nel più impensato dei modi…

Il nuovo film animato della Dreamworks è innanzitutto un grande film comico; le gag sovvertono tutti gli stereotipi della fiaba, mentre la comicità di Shrek e di Ciuchino non si ferma di fronte a nessun tabù (anche fisico).

Questo humour ha inoltre il duplice effetto di umanizzare l'animazione digitale (che del resto non ha mai raggiunto risultati così realistici), e di rendere convincente l'idea di fondo del film.

La pellicola si risolve infatti in un invito anticonformista, da un lato a non fidarsi delle apparenze, e dall'altro ad accettare totalmente sé stessi e gli altri; lo spunto, che rischiava di apparire melenso o moralistico, viene trasmesso ridicolizzando i personaggi che tradizionalmente dovrebbero unire bellezza e bontà, e affidando a Shrek (che si esprime ovviamente con il suo stile personale), il ruolo dell'eroe.

Ultima caratteristica degna di nota è la colonna sonora, che riunisce diversi pezzi rock di ottimo livello, a partire da Jeff Buckley.


di: FRANCESCA V.

Articolo inserito il:


SHREK