BLOOMRIOT > Visto > NO MAN'S LAND

NO MAN'S LAND

Uno dei film piu' intelligenti della stagione: vincitore di un premio per la sceneggiatura a Cannes

Danis Tanovic, NO MAN'S LAND. 2001    

Film > Bosnia, 1993. Due soldati, Ciki e Nino, l'uno bosniaco e l'altro serbo, rimangono intrappolati fra le linee nemiche, nella terra di nessuno. Dice il regista: "Serbi, croati e bosniaci parlano tutti la stessa lingua. Ma oggi i serbi la chiamano serbo, i croati croato e i bosniaci bosniaco. , anche se, quando parlano si capiscono perfettamente". Quando un sergente dell'ONU giunge in loro soccorso la stampa finisce per trasformare il fatto in una sorta di incidente internazionale. "Quando e' scoppiata la guerra in Bosnia –ha detto Tanovic- ricordo questa strana sensazione: i buchi delle pallottole nei muri e le voragini delle bombe erano come una fotografia in bianco e nero che si sovrapponeva all'improvviso a un quadro di Van Gogh. Uno choc visivo, un'armonia spezzata. Nel film cerco di riprodurre questo contrasto".


di: RADIOTAKESHI

Articolo inserito il:


NO MAN'S LAND