BLOOMRIOT > Visto > JULES ET JIM

JULES ET JIM

Uno dei film piu' amati della cinematografia mondiale ritorna nelle sale in copia nuova

François Truffaut, JULES ET JIM. 1961    

Film > La storia di Jules (Oskar Werner) e di Jim (Henri Serre), adattamento di un romanzo di Henry-Pierre Roché, raccontata in immagini da un Truffaut particolarmente ispirato e sensibile.
Jules e Jim sono due studenti, austriaco il primo, francese l'altro legati da un'amicizia profonda. Insieme condividono tutto, i gusti letterari, quelli artistici sullo sfondo della Belle Epoque (il film è ambientato nel 1907). I due scambiano tra loro le rispettive poesie e durante un viaggio nel Midi della Francia, scoprono una statua il cui sorriso li affascina. Allo stesso modo, entrambi i protagonisti restano affascinati da Catherine, una ragazza conosciuta per caso ed interpretata da Jeanne Moreau, finendo così per legare anche i loro destini affettivi.
Caherine ama indistintamente i due e finisce con lo sposare Jules, ma senza mai distaccarsi da Jim, assecondando il suo carattere passionale e lunatico in egual misura. Separati in trincee diverse dallo scoppio delle Grande Guerra i due protagonisti continuano a vivere la loro amicizia ed al ritorno della pace, Jim non esita nel raccogliere l'invito di Jules a trasferirsi in Austria dove vive con Catherine e la figlia avuta da lei.
E dalla decisione di Jim di lasciare la sua compagna per lo chalet dei due amici ha inizio la parte finale del film di Truffaut, fatto di emozioni che si incrociano, s'ingarbugliano, si smarriscono, soprattutto intorno alla figura di Catherine, senza intaccare però l'amicizia dei due uomini, fino all'inevitabile e misterioso finale.
Il film è stato accusato dai suoi critici, dimenticando che si tratta di un adattamento letterario, di essere una rappresentazione piccolo borghese del mondo dei sentimenti, in cui trionfano vacuità e menzogna.
Ma le critiche non reggono, si soffermano al decoro, senza andare oltre ed apprezzare veramente il trasporto nei sentimenti dei protagonisti (decisamente problematici) che Truffaut ci propone sotto la sua guida. La realtà è che un'opera cinematografica che parli di sentimenti e di emozioni con la freschezza di "Jules e Jim" si riscontra difficilmente nella cinematografia recente, fatta di commediole sentimentali tanto insipide quanto irritanti e di ammiccanti ingredienti sessuali pro-marketing.

A voi perciò di giudicare la bontà delle intenzioni del regista e di provare per una volta ad uscire ancora ammaliati dall'oscuro di una sala cinematografica


di: DHARMABOY

Articolo inserito il:


 JULES ET JIM