BLOOMRIOT > Visto > THIRTEEN CONVERSATIONS ABOUT ONE THING

THIRTEEN CONVERSATIONS ABOUT ONE THING

Incroci metropolitani a New York

Jill Sprecher, THIRTEEN CONVERSATIONS ABOUT ONE THING. 2001    

Film > E' un film che parla di destini che, immancabilmente e sovente, si incrociano nella complessità dei caotici spazi newyorkesi. Ma i destini non possono solo incrociarsi, possono anche sfiorarsi inconsapevolmente l'un l'altro, oppure possono irrompere bruscamente nell'esistenza di qualcuno e graffiare la superficie smaltata di un uomo dabbene, rovinandola per sempre. Proprio come nella prima situazione, in cui un giovane rampante avvocato si ritrova, in modo del tutto fortuito e improvviso, ad essere l'impunito colpevole di un incidente che lo tormenterà alla maniera di un "Delitto e Castigo" dei tempi moderni. Ne derivano a cascata gli altri episodi, brevi cortometraggi che ritraggono spezzoni di vita collegati agli altri da un labile filo temporale, da momenti che fungono da cerniera e che danno coesione alla struttura unitaria del film. Tutte le "variazioni" convergono verso un comune centro di gravità, in cui la fa da padrona l'assoluta casualità degli spazi urbani.


di: MORVA

Articolo inserito il:


THIRTEEN CONVERSATIONS ABOUT ONE THING