BLOOMRIOT > Visto > ANGELA

ANGELA

Una storia vera per il nuovo film della regista di Tano da morire

Roberta Torre, ANGELA. 2002    

Film > La storia vera di Angela: moglie di Saro, un boss mafioso spacciatore di cocaina, Angela (Donatella Finocchiaro allo splendido debutto) collabora con il marito lavorando nel negozio di scarpe che serve da copertura al traffico di stupefacenti.
Angela raccoglie gli ordini, nasconde le dosi nelle scatole di scarpe e, attraversando il mercato palermitano di Ballarò va a fare di persona le consegne. L'arrivo di Masino, braccio destro di Saro mette in crisi l'equilibrio familiare: Tra il giovane "picciotto" e Angela scoppia infatti una passione dagli esiti imprevedibili...
I vicoli di Palermo, i dettagli, i visi sfocati, i contorni plasmati, quasi onirici, le sequenze rallentate, i ripetuti flashback visivi: la spettacolare fotografia di Daniele Cipri' rende merito al terzo lungometraggio di Roberta Torre che dopo Tano da morire e Sud Side Stori cambia genere adottando un tono neorealistico e melodrammatico.
"Conosco Angela da tanti anni - ha detto Roberta Torre -. Conosco quindi bene i suoi trascorsi. Per fare il mio film ho letto accuratamente anche gli atti processuali, ma devo dire che mi interessava di più il racconto vissuto in prima persona. Dedico infatti il mio film a lei, Angela. Senza la sua memoria emotiva il risultato sarebbe stato più vicino ad un documentario-verità".


di: RADIOTAKESHI

Articolo inserito il:


ANGELA