BLOOMRIOT > Visto > IO NON HO PAURA

IO NON HO PAURA

Il ritorno di Gabriele Salvatores con un convincente film tratto dal romanzo di Niccolò Ammaniti

Gabriele Salvatores, IO NON HO PAURA. 2003    

Film > Michele Amitrano, nove anni, vive ad Aque Traverse, uno sperduto borgo di qualche casa tra Puglia e Basilicata circondato da immensi campi di grano. È la caldissima estate del 1978, tutto è immobile, i grandi si tappano in casa per ripararsi dall'afa e solo i bambini si spingono in escursioni lunghissime come le interminabili giornate delle vacanze estive. La noia dei soliti giochi spinge Michele e la piccola compagnia capeggiata dal Teschio sempre più lontano, fino a un piccolo cascinale abbandonato in cui i grandi del paese nascondono un terribile segreto.
Portare sullo schermo un libro come Io non ho paura non era certo un'impresa facile: il romanzo di Ammaniti è un thriller, un romanzo sul passaggio all'adolescenza, di un rapporto conflittuale con il padre tutto visto attraverso gli occhi di un bambino di nove anni. Gabriele Salvatores con questo film non solo riesce a ricreare l'atmosfera appicicaticcia di quegli afosi giorni delle estati della nostra infanzia in cui il sole non sembrava tramontare mai, ma costruisce anche un thriller avvincente, il tutto contornato da un'ambientazione anni'70 rievocata alla perfezione


di: A.MA.

Articolo inserito il:


IO NON HO PAURA