BLOOMRIOT > Visto > BUONGIORNO, NOTTE

BUONGIORNO, NOTTE

Il nuovo film di Bellocchio

Marco Bellocchio, BUONGIORNO, NOTTE. 2003    

Film > Fare un ennesimo film sul sequestro e l'uccisione di Aldo Moro può sembrare una scelta facile, si può far leva sull'indignazione e andare a toccare una ferita ancora aperta della nostra storia recente, e per gli stessi motivi tremendamente difficile, non contando che il tema non è nuovo nella filmografia italiana.
Ma Bellocchio non è un regista banale, non è interessato a indagare sui mandanti e i giochi di potere che hanno ruotato intorno alla vicenda, e Buongiorno, notte non è un film politico e di denucia, ma è programmaticamente infedele, centrato sull'umanità dei personaggi e di una sconvolgente forza sentimentale e poetica.

Tutto ruota attorno al "covo" di Via Fani e la figura di Chiara (interpretata da una brava Maya Sansa), unica donna del gruppo, unica che mantenga una facciata di normalità continuando ad andare al lavoro anche durante i cinquantacinque giorni del sequestro e attrverso i cui occhi (gli sguardi e la vista sono un punto fondamentale del film) è vista l'intera vicenda. I sequestratori si sentono prigionieri come il loro ostaggio, vivono una tremenda quotidianità in cui la realtà al di fuori dell'appartamento è filtrata dai media e dai resoconti di Chiara, e in questa vita piena di attese ed enormi vuoti affiora l'umanità di tutte le persone nell'appartamento, il fatto che la Storia sia sempre fatta da uomini con tutti i loro umori e difetti, siano essi giovani e smarriti idealisti sconfitti in partenza, una sempre più dubbiosa Chiara o il "Presidente", come lo chiamano sempre i suoi carcerieri, sempre più consapevole e rassegnato al suo sacrificio.

Buongiorno, notte scava molto più a fondo nelle nostre coscienze di quanto possa fare una ricostruzione documentaria, intreccia magistralmente le immagini di archivio che tutti ormai conosciamo e una realtà onirica e finzionale, tutto accompagnato da un'azzeccata colonna sonora, insolita per Bellocchio.
Un film intenso, che affascinerà e farà riflettere lo spettatore, dalla bellissima scena iniziale fino all'ultimo poetico fotogramma.


di: A.MA.

Articolo inserito il:


BUONGIORNO, NOTTE