BLOOMRIOT > Visto > Chiedi alla polvere

Chiedi alla polvere

Chiedi alla polvere (1939) il capitolo centrale della saga romanzata, del promettente giovane scrittore senza portafoglio, Arturo Bandini, italiano del Colorado.

, Chiedi alla polvere.    

Film > Melodramma perfettamente based sulla novella Ask the dusk di John Fante, cantore abruzzese cresciuto in Colorado e artista itinerante tra est e Middle West, Chiedi alla polvere, rispetta sostanzialmente la trama del testo cui e' ispirato, centralizzandosi però, sull’amore tra i due protagonisti, il suo alter-ego Arturo Bandini (Colin Farrell), e la sua musa ispiratrice, Camilla Lopez (Salma Hayek). In Europa infuria il secondo conflitto mondiale e Los Angeles, che sta uscendo dalla Grande Depressione del 1929, ospita il loro Eden amoroso, Bunker Hill, definito in una battuta della protagonista, come il quartiere degli uomini molli e senza speranze, covo di alcolizzati cronici, come il vicino di stanza di Arturo, il signor Hellfrick, uno sbarellato veterano della prima guerra mondiale, il mai stanco maestro di recitazione, Donald Sutherland. Arturo s’innamora di Camilla, affascinante cameriera di origini messicane, che porta le huarachas, i sandali tipici, orgogliosa e testarda che vuole essere americana, ma cosa vuol dire essere americani? Appartenere all’unico popolo che può, secondo costituzione scritta, aspirare alla felicit . Ma cosa significa felicit ? Per lei la massima aspirazione è sposare un uomo ricco, un WASP (White Anglo-Saxon Protestant) e diventare moglie americana, e semplicemente prenderne il cognome, Fallson, Parker, Smith o White, come il barman del locale dove lavora. O per uno scrittore americano che fatica ad esserlo, significa vincere la lotta contro i pregiudizi verso gli italiani d’America, e sogna di scrivere il romanzo della vita, vestire come William Holden e amare bionde platinate. Ne nasce un rapporto complesso, fatto di incomprensioni, che si sviluppa in un crescendo senza esclusione di colpi. Diatriba mentale scatenante per il giovane, che la desidera e insieme la odia, perché rappresenta le sue più grandi paure: il non essere totalmente americano e la paura di diventare vittima, come lei, di emarginazione, povert ed inferiorit sociale.
Come finir ? Chiedilo alla polvere.
Ottime ricostruzioni scenografiche epocali, anche se solo per un viale di Los Angeles, dal Loma, l’affittacamere dove il giovane Bandini si è trasferito, fino al pub di Bunker Hill, dove lavora Camilla. Il film che è prodotto da Tom Cruise insieme al regista Robert Towne, premio Oscar per Chinatown e Tequila Connection e Paula Wagner, sembra a volte una stampa dell’epoca, virata al seppia, in un’atmosfera impolverata dal calore del vicino deserto californiano. Colin Farrell ha studiato ad hoc per il suo personaggio Arturo Bandini e Salma Hayek incarna la dedizione di una attrice, alla crescita del suo personaggio ribelle e orgoglioso. Chiedi alla polvere (1939) è il capitolo centrale della saga romanzata, del promettente giovane scrittore senza portafoglio, Arturo Bandini, italiano del Colorado. Così John Fante parla di questo romanzo autobiografico: “l’ho chiamato ‘Chiedi alla polvere’ perché in quelle strade c'è la polvere dell'Est e del Middle West, ed è una polvere da cui non cresce nulla, una cultura senza radici, una frenetica ricerca di un riparo’..”


di: cristian barl

Articolo inserito il:


 Chiedi alla polvere
Hai del materiale iconografico riguardante questo articolo? redazione@bloomriot.org