BLOOMRIOT > Visto > OTAR IOSSELIANI

OTAR IOSSELIANI

Il regista di "Lunedi mattina"

OTAR IOSSELIANI, .    

Registi > Nato nel 1934 a Tblisi nell'ex repubblica sovietica della Georgia, Otar Iosseliani svolge i suoi studi cinematografici presso la sezione documentaria dell'Istituto del Cinema di Mosca. Quest'impronta formativa resterà presente in tutte le sue opere, a cominciare dal primo lungometraggio Listopad (1966) che vince il premio Georges Sadoul nel 1968. Lo stile impressionista con cui ritrae la vita di una comunità di contadini impressionano positivamente la critica estera, meno quella sovietica. Altri due film vengono girati nella natia Georgia: Zil pevcij drozd (1970) e Pastoral (1976) confermano il suo talento e affinano il suo linguaggio fatto di distanza contemplativa, ispirato dal suo maestro dichiarato Jacques Tati. Malgrado la fama internazionale però, il regime sovietico vieta l'esportazione degli stessi per numerosi anni. Ed è così che Iosseliani si trasferisce in Francia nel 1982 e vi gira il suo primo lungometraggio “estero” nel 1984: Les favoris de la lune , con il quale si aggiudica il Leone d'oro alla Mostra del cinema di Venezia. Le opere realizzate in questo periodo mantengono intatto lo humour e la visione umanista sfumatamante ironica delle opere georgiane. A margine della sua produzione cinematografica, Iosseliani prosegue anche la sua produzione documentaristica, nella quale spiccano le opere dedicate ai Paesi Baschi (1982) alla Toscana (1988) e la trilogia in 4 ore intitiolata Seule Géorgie, dedicata la suo paese natale. Nel 2002, per la sua ultima opera, Lundi Matin riceve il premio come Miglior Regista al Festival del cinema di Berlino.


di: DHARMABOY

Articolo inserito il:


OTAR IOSSELIANI
Hai del materiale iconografico riguardante questo articolo? redazione@bloomriot.org