BLOOMRIOT > WebSfera > SOFTWARE LIBERO O SOFTWARE APERTO

SOFTWARE LIBERO O SOFTWARE APERTO

Free Software, OpenSource, GNU, Linux, copyleft,... ma sono la stessa cosa! O no?

, .    

WebSfera > Software Libero significa Richard Stallman: nel 1984 questo genio dell'MIT (Massachussetts Insitute of Technology) fonda la Free Software Foundation e scrive un messaggio in USENET (consultabile all'indirizzo http://groups.google.com/groups?selm=771%40mit-
eddie.UUCP&output=gplain
) proclamante l'assoluta libertà di copiare, distribuire, modificare il software. In questo post Stallman annuncia di voler scrivere un nuovo sistema operativo chiamato GNU (acronimo ricorsivo di GNU Not Unix), simile al consueto Unix ma gratuito e disponibile sotto forma di sorgenti modificabili e ridistribuibili da chiunque: il progetto GNU è più di un sistema operativo gratuito, è un appello a tutti i programmatori a contribuire alla costruzione di esso.
Per la precisione GNU e' formato da un insieme di piccoli programmi, distribuiti secondo la General Public License la quale garantisce la possibilità di diffusione, modifica e chiaramente utilizzo del codice sorgente. Se la licenza GPL garantisce la libertà del codice, non significa che garantisca anche un prezzo nullo: chi distribuisce software libero può farlo pagare, ma chi riceve (gratis o meno) tale software ha su di esso gli stessi diritti di chi gliel'ha dato.
Č necessaria molta attenzione nel distinguere software Libero da software OpenSource: ecco un esempio che crea abbastanza confusione a riguardo: nel 1991 Linus Torvalds creò Linux. Linux è un kernel (nucleo del sistema operativo) che utilizza moltissimi componenti GNU (per dirne qualcuna la shell bash, l'editor Emacs, il compilatore gcc, il CVS per la condivisione di sorgenti); il sistema operativo ai più noto come Linux nella realtà si chiama GNU/Linux, che comprende software sia sotto la licenza GPL che OpenSource.
Le comunità del Free Software e quella dell'OpenSource si distinguono nei principi da loro sostenuti sebbene combattano contro il nemico comune, il software proprietario: nel Free Software non esiste il concetto di copyright bensì quello di copyleft (o “permesso d'autore”), mentre nell'OpenSource vengono spesso utilizzati anche software semi-liberi (vedi http://www.gnu.org/philosophy/categories.it.html#semi-freeSoftware per dettagli) come ad esempio il sistema a finestre X-Window, dove le sorgenti sono a disposizione ma persiste il diritto d'autore su di esse.
Free Software e OpenSource sono spesso intrecciati fra loro, ma mai coincidenti (vedi figura): i primi infatti non scendono a nessun compromesso, ogni elaboratore deve utilizzare solo ed esclusivamente software GNU!
La comunità GNU sono inoltre impegnate politicamente in molte iniziative, come ad esempio nel diffondere il software libero nei paesi sottosviluppati e nell'evitare la tragedia dei brevetti europei sul software , combattendo quindi le multinazionali che si ostinano a produrre software proprietario e per di più malfunzionante.


di: J412

Articolo inserito il:



Hai del materiale iconografico riguardante questo articolo? redazione@bloomriot.org