BLOOMRIOT > Sentito > SHITDISCO

SHITDISCO

I think I like this, but I don’t like to think this.

Shitdisco, Kingdom Of Fear. Fierce Panda 2007    

Supporti > Eccoli qui, più ignoranti dei Klaxons, più sguaiati dei primi !!! e meno dandy dei White Rose Movement. Esordiscono con Kingdom Of Fear, gli scozzesi Shitdisco, e se la scena New-Rave, ammesso poi che tale scena esista per davvero, aveva bisogno di un po’ di music for the masses, direi che loro sono il gruppo non plus ultra. Punk funk, echi disco dance, post-punkeggiamenti, non si fanno mancare nulla gli Shitdisco, che probabilmente scelgono il momento giusto per passare alla cassa e raccogliere quanto altre formazioni hanno in questi anni seminato. Niente di male, per carità, tanto più che gli elementi in regola la band ce li ha: una manciata di canzoni tutte giuste e con il suono azzeccato, dall’iniziale I Know Kung Fu, marcetta ipervelocizzata all’MDMA, agli echi vagamente alla Franz Ferdinand, soprattutto nel modo di cantare e nei coretti, di Disco Blood e 72 Virgins, che sfoggia anche una coda orientaleggiante che neanche i B-52’s, a 3D Sex Show, anch’essa con batteria iperdotata e coretti a gogò. Ecco, forse proprio il richiamo ai Franz Ferdinand sembra essere il raffronto migliore, nel senso che mettere un brano degli Shitdisco fa immediatamente venir voglia di zompettare come con il primo disco degli arciduchi, anche se, a parte i richiami stilistici più o meno evidenti, è diversissima l’attitudine tra le due band (tutto sommato più intellettuali anche nella cazzonaggine, i Franz Ferdinand, e invece più schiettamente adrenalinici e divertenti gli Shitdisco). Comunque scorre via veloce, Kingdom Of Fear, senza un attimo di noia e nemmeno un minuto di lunghezza di troppo (peccato imperdonabile per band di questo tipo), e si candida a disco riempipista per serate danzanti e casinare, certo senza chissà quali pretese impegnate, ma di sicuro ben fatto ed efficace per quello che si propone, oltretutto con buon gusto (le chitarre post-punk di Another) e le giuste malizie per far decollare i brani quando serve che decollino. Certo, se avete già affinato le orecchie su queste sonorità (che poi volendo, sono anche quelle di LCD Soundsystem e Rapture, almeno tangenzialmente) gli Shitdisco non vi sorprenderanno, ma gustati con la giusta indole sono molto divertenti, e vi sfido a star fermi su Ok o su Fear Of The Future, se riuscite!

Link: www.shitdisco.co.uk


di: BLIXA

Articolo inserito il: 2007-04-30


SHITDISCO