BLOOMRIOT > WebSfera > THUNDERBIRD

THUNDERBIRD

Non avete ancora Thunderbird? Correte subito a scaricarlo e nella breve attesa leggete subito perchè e come usarlo!!

, .    

WebSfera >

Come ben (tristemente) sappiamo almeno il 90% dei client di posta elettronica è Microsoft Outlook Express. Sappiamo inoltre bene il perchè: è già in Windows, è facile da usare, è carino (ehm... decente) nella grafica. Una valida alternativa? Eudora? Netscape Mail? Noo!! Mozilla Thunderbird!
Thunderbird è rivoluzionario perchè è estremamente facile da usare e configurare, gratuito, gradevole alla vista, sicuro dai virus e worm spesso creati sfruttando debolezze di Outlook. Potete personalizzare le barre degli strumenti, cambiare il “look and feel”, ossia colori, forme e dimensioni di icone, barre, menu e quant'altro.

Mozilla Thunderbird fa parte della “grande famiglia” di Mozilla (Firefox è il browser “Mozilliano”), è multipiattaforma e sono solo pochi megabyte da scaricare ( http://www.mozilla.org/projects/thunderbird/ ). Purtroppo per ora è solo in inglese, ma non dovrebbero esserci grossi problemi nell'utilizzo per i non anglofoni.
Mozilla Thunderbird nasce dal codice di Netscape Mail, ma è composto da molti programmi OpenSource e rilasciati sotto la licenza GPL. Nel suo insieme è distribuito sotto la licenza MPL (Mozilla and Netscape Public License http://www.mozilla.org/MPL/).

Come installare Thunderbird e configurare un account di posta elettronica? Ecco le istruzioni!

1. Scaricare per prima cosa il file zippato, in base al vostro sistema operativo (eh già... ce n'è per tutti: Windows, Linux, Mac OS X, Solaris, FreeBSD) dal link http://www.mozilla.org/projects/thunderbird/release-
notes.html#install

2. Scompattare il tutto in una cartella (es. o /usr/local/thunderbird). Create, se vi va, un collegamento sul desktop o dove altro volete partendo dal file Thunderbird.exe per Win, thunderbird per gli altri (ammetto che per Mac non lo so.. ma per Linux-Solaris-FreeBSD l'eseguibile è quello!)
3. Avviate Thunderbird!
4. A questo punto ci verrà chiesto di configurare un account di posta o uno di newsgroup. In questo tutorial ci occuperemo del primo. Cliccate “Next”, scrivete i dati richiesti (nome da visualizzare e indirizzo email), “Next”, scegliete il tipo di server di posta in arrivo (POP3 o IMAP) e scrivete il nome del server. Se usate Outlook (che, non vi preoccupate, potrete ancora utilizzare nel caso Thunderbird non faccia per voi) e non vi ricordate questi nomi di server, li potete recuperare dalla voce “Account” nel menù “Strumenti” di Outlook Express.
5. Cliccate ancora “Next” e scrivete l'username: di solito è l'indirizzo email, o l'indirizzo email senza @server.com. In ogni caso il vostro provider fornisce questi dati (server e user).
6. Date un nome all'account (es. Casa, o Quelchemiva). Ancora “Next”.
7. Confermate le informazioni che vi verranno riepilogate cliccando “Finish”.

Assicuratevi poi, aprendo dal menù "Tools -> Account Settings -> Outgoing Server (SMTP)" di rimuovere la flag su "Use name and password" (nella posta in uscita l'autenticazione non è praticamente mai consentita: se non togliete questa opzione non riuscirete a spedire email).

Ora siete pronti per usare Thunderbird, anzi a questo punto avrete già scaricato la vostra posta! Se avete più di un indirizzo da controllare, è sufficiente cliccare “File -> New -> Account...” e ripetere i passaggi dal punto 4.

Ovviamente Thunderbird è fornito di strumenti per importare impostazioni, messaggi e indirizzi da Outlook, Netscape o altri programmi di posta elettronica: basta cliccare su “Tools -> Import” e seguire le istruzioni.
Se avete avuto problemi a configurare la posta con i miei pochi consigli, non disperate! Scegliete “Import” e quindi “Settings”: avrete in un attimo la casella pronta secondo i settaggi di Outlook Express (a vostro rischio però!!)
Ci sono anche dei potenti filtri per gestire i messaggi (in base al soggetto, mittente, testo, data, ecc.. è possibile fare praticamente qualunque cosa a messaggi in arrivo) e un comodo tasto “Junk” che permette di selezionare e eliminare facilmente e velocemente la posta indesiderata. Il tasto Junk può essere inoltre “istruito” a fare per noi il lavoro di selezione-mail-spazzatura.

Un'ultima cosa: se avete un sistema operativo multiutente (Windows 2000/XP, Linux, Solaris, FreeBSD) per ogni utente che eseguirà Thunderbird verrà creata una cartella nascosta nella home, con settaggi e messaggi e indirizzi ecc... La privacy e la multiutenza è garantita!

Thunderbird è quindi innovativo, sicuro, bello, leggero... e espandibile!! Molti sono i moduli aggiuntivi installabili.. primo fra tutti Enigmail, per una posta DAVVERO sicura con GPG... ma questa è un'altra storia... intanto provatelo, anzi usatelo.. e alla prossima!


di: RICKY

Articolo inserito il:



Hai del materiale iconografico riguardante questo articolo? redazione@bloomriot.org