BLOOMRIOT > Visto > BABEL

BABEL

Un film complesso ma limpido

Alejandro González Iñárritu, BABEL. USA 2006    

Film > Due pastorelli marocchini sparano per gioco e per noia un colpo di fucile nel deserto; una coppia americana sta facendo un viaggio in Marocco per cercare di ricomporre un rapporto in crisi; una domestica messicana alla quale sono affidati i figli della coppia li porta oltre confine per assistere al matrimonio del figlio; una ragazza sordomuta vive un’adolescenza infelice in una Tokyo notturna e caotica. Quattro storie diverse, in tre continenti lontani, scorrono in sincronia, legate da fili sottilissimi (la traiettoria di un proiettile, una telefonata intercontinentale, una fotografia) che ne legano i destini in un mondo globalizzato accomunato dal dolore e dalla sofferenza. Il regista messicano e il suo sceneggiatore Arriaga (già insieme in “Amores perros” e “21 grammi”) si confermano rispettivamente un grandissimo costruttore di immagini e di emozioni ed un abilissimo tessitore di storie, componendo un film complesso ma limpido, contemporaneamente intimo e di grande respiro.



Film inserito nella Rassegna estiva del Comune di Sesto San Giovanni, in collaborazione con il Bloom di Mezzago "USCIAMO AL CINEMA"


di: Mauro Caron

Articolo inserito il: 2007-07-04


BABEL